Autorizzazioni rinnovabili

Nota bene: la presente pagina ha solo finalità divulgative.

Per le norme in vigore i testi ufficiali sono quelli su BURT e Gazzetta Ufficiale.

Le procedure autorizzative da seguire per arrivare all’installazione di un impianto, alimentato da fonti rinnovabili (eventualmente operante in assetto cogenerativo), sono semplificate al massimo e variano in base alla sua tipologia, grandezza e potenza. In questa sezione puoi consultare una guida.

Per tali impianti è prevista normalmente una autorizzazione unica energetica, rilasciata dalla Regione, che tiene luogo o in cui confluiscono tutti gli atti necessari a costruire sia l’impianto che le opere connesse, compreso il permesso di costruzione.
Per le modalità di richiesta alla Regione di autorizzazione di tali impianti vedi la pagina www.regione.toscana.it/-/istanza-autorizzazioni-energetiche

Sotto determinate taglie di impianto l’autorizzazione energetica è sostituita da una SCIA, o da una PAS (Procedura Abilitativa Semplificata ai sensi del DLgs 28/2011) o da una semplice comunicazione preventiva (nel caso di intervento considerato “attività libera”: “libera” non in quanto “senza regole” ma in quanto “senza necessità di autorizzazione specifica”), da presentarsi al Comune territorialmente competente ai sensi dell’art. 17 della LR 39/2005.

La PAS (dichiarazione accompagnata da relazione progettuale) è quella procedura abilitativa che, ai sensi del DLgs 28/2011, nel caso di impianti da fonti rinnovabili ha sostituito la presentazione della vecchia DIA (e in realtà non è molto diversa da quest’ultima, vedi articoli 6 e 44 del DLgs 28/2011).

La Comunicazione preventiva per “attività libera” ai sensi dell’art. 17 della LR 39/2005 solo negli specifici casi indicati nelle tabelle di seguito richiede l’asseverazione del progettista (la cosiddetta “Comunicazione Inizio Lavori Asseverata” – CILA).

Alla pagina www.regione.toscana.it/-/comunicazione-interventi-energetici-in-attivita-libera vengono dettagliate modalità di tale comunicazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *